Pelle

Sento la tua pelle
E’ delicata
Liscia
Calda
Ti sto sfiorando il viso
Le guancie
Ti stringo a me in un abbraccio
Mi perdo nel benessere che mi da l’averti qui
Scosto le ciocche di capelli dal mio viso
Sorrido
Rido
Il suono della tua voce è vita per me
Il rombo di un motore in lontananza
Il treno se ne va
La locomotiva si muove
Ma è vuoto
Sono arrivata ora
Non ho intenzione di andarmene mai più
Ogni secondo con te
Mi dona la scalata verso il paradiso
E io non voglio scendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *